Vendita canne da pesca singole o in combo , mulinelli , artificiali, monofili trecciati o in nylon delle migliori marche a prezzi introvabili.

Italian English Espanol
Mio Account | Lista Desideri | Carrello | Checkout |Accedi
Home Più Venduti OffertePescaPlanet - RSS Offerte Nuovi ArriviPescaPlanet - RSS Novità Omaggi
Il Carrello
contiene: 0
Categorie
 
Marchi trattati
 
Sfoglia il Magazine
 
Newsletter
 
Concorso Shimano
 
spedizione gratis
Spoon indispensabili trout area

I Quattro Spoon indispensabili per praticare trout area


Damiki Pica Spoon

pica spoon

 

Iniziamo da quello che è stato a tutti gli effetti uno dei primi ondulanti dedicati alla trout area arrivati in Italia. Si tratta del Pica Spoon , prodotto da Damiki .
È un piccolo ondulante, prodotto in diverse misure e diversi colori, armato con amo singolo senza ardiglione, quindi perfetto se ci si vuole dedicare alla pura essenza del catch and release proprio della trout area.
Altra caratteristica particolare è la presenza di un micro moschettone in sostituzione del classico split ring a cui legare il nostro terminale.?Una delle grandi qualità del Pica Spoon è sicuramente la vastissima gamma di colori che, pur non sfociando in combinazioni troppo stravaganti, riesce a coprire praticamente ogni necessità.
E’ a detta di molti pescatori lo Spoon che buca di più in assoluto

Scoprilo qui nei vari colori e grammature



Smith Pure

Spoon Pure

 

Prodotto da Smith, un’altro ondulante che gli amanti del Trout Area non si fanno certamente mancare è il Pure !
Disponibile anche lui in una enorme varietà di colori , il Pure si presenta con forme più allungate e morbide e con dettagli molto curati come gli occhielli ad esempio.
In questo spoon si vede tutta la maniacale precisione tipica di un’azienda come Smith!
Una nota particolare va sull’amo che arma questi ondulanti. Difatti viene utilizzando un amo munito di micro ardiglione e con un gambo dritto e allungato, una forma nettamente diversa rispetto alla maggior parte degli ondulanti da trout area attualmente in circolazione.
Questa caratteristica dimostra che il Pure non è un artificiale nato espressamente per Trout Area, ma bensi per quello che i giapponesi chiamano Native, la pesca alla trota in torrente.
Questo non significa che il Pure non sia adatto alla pesca in laghetto, dovremo però cambiare l’amo in caso di competizione o se stiamo pescando in laghetti no kill.



Molix Trout Spoon

spoon Molix


Negli ultimi anni gli appassionati di Trout area stanno davvero aumentando e i ragazzi di Molix non si sono di certo lasciati sfuggire l’occasione di sviluppare il loro personale ondulante.
Si tratta del Trout Spoon che, lanciato sul mercato sul finire della passata stagione di pesca alla trota in laghetto, ha subito conquistato i cuori di moltissimi pescatori.
Merito anche probabilmente del suo amo con micro ardiglione che agevola il pescatore rispetto al normale amo singolo ma permettendo comunque un rilascio più agevolato rispetto ai normali ami.
Ma che, come per il Pure di Smith, non ne fa un ondulante specifico da Trout Area.
Cosa che probabilmente non importa a tutti i pescatori italiani ma che è invece molto importante per gli amanti della tecnica.
La gamma di colori non è vastissima, ma si presenta con combinazioni molto interessanti che possono sicuramente incontrare i gusti dei pescatori più esigenti.



Herakles Spoon KITE per Trout Area

Spoon Kite

L’autunno è ormai entrato nel suo clima vero e proprio, con le temperature in discesa attorno ai 10 – 15 gradi nelle massime e la pioggia che inizia ad essere insistente sottoforma di perturbazione e non più come semplice temporale estivo. E’ la stagione di transizione per la pesca, che porta i pescatori a spostarsi sempre di più in ambienti chiusi dove non si hanno problemi di irregolarità dei livelli dei fiumi e torrenti e soprattutto dove si ha qualche chance in più di effettuare qualche cattura. E’ anche la stagione in cui il pescatore varia di più nella tipologie di tecniche da affrontare, passando dalla pesca al colpo e pesca a feeder, alla pesca in laghetto alle trote. Una tecnica, questa, divertente da effettuare. Nell’inverno appena passato è nata una vera e propria moda proveniente dal Giappone: l’Area Trout. Una nuova concezione della pesca a spinning con canne ultra light con potenza inferiore ai dieci grammi, ma estremamente sensibili e paraboliche. Le esche artificiali possono essere svariate, ma l’ultima moda che sta appassionando un numero sempre più alto di pescatori, specialmente giovani, è l’utilizzo dello spoon. Lo spoon è semplicemente un ondulante di dimensioni estremamente ridotte e da grammature che difficilmente superano i tre grammi. Colmic è da sempre molto attenta alle nuove mode che interessano i pescatori amatoriali e non ha voluto far mancare nel suo catalogo un prodotto adatto all’evenienza, da utilizzare con alcune nuovissime canne della linea Herakles. Stiamo parlando del Colmic Spoon Kite , dal peso di solo 1,2 grammi e caratterizzato da una particolare forma ad aquilone che gli permette di muoversi appena tocca l’acqua con un andamento molto particolare. Considerata la sua leggerezza, è stato studiato appositamente per essere utilizzato in zone poco profonde, magari pescando addirittura quasi a vista o, se utilizzato in correnti poco sostenute, trattenendolo. Il Kite diventa l’esca artificiale perfetta per questo periodo in cui le trote stanno ancora molto in superficie. Presenta una velocità di affondamente molto lenta e ciò gli permette di rimanere più a lungo nella cosiddetta “Strike Zone” ovvero quello strato superficiale di acqua dove ci possono essere le trote in caccia. Il Kite di Colmic nasce principalmente per la competizione, che ha il suo apice ovviamente nella Trout Area. Per questo motivo l’equipaggiamento prevede un amo singolo senza ardiglione ed è stato prodotto in dieci colorazioni per tentare di insidiare anche le trote più furbe ed esigenti

Continua
Magazine
 
Campersun Nuovo